- Aggiungi ai Preferiti


Il G.P.L.



Home Page

I nostri prodotti

I nostri servizi

Photogallery

Dove trovarci

Contattaci via mail

FAQ

Links



IL G.P.L. ENERGIA PULITA E SICURA

GPL è il nome commerciale che si utilizza per il propano, il butano e le loro miscele, è un prodotto puro, ad alto potere calorifico, disponibile per i più diversi utilizzi grazie alla propria versatilità di trasporto ed impiego.
Alte prestazioni ne fanno un combustibile universale in grado di sostituire ogni latro combustibile liquido o gassoso, in qualunque tipo di applicazione.

Sotto la denominazione GPL sono indicate miscele di frazioni leggere di petrolio che hanno la proprietà di essere gassose alla pressione atmosferica e di liquefare a temperatura ambiente sotto pressioni molto elevate.
Per GPL si intendono miscele di butano e propano aventi un peso specifico che oscilla tra:0,500/0,600 Kg./dm3, alla temperatura di 15,5°C e una tensione di vapore media di circa 4 Kg./cm2.

Il GPL va assumendo sempre maggiore rilievo tra le fonti di energia disponibili; questo gas di petrolio liquefatto è una riserva di energia sempre disponibile, indicata per economicità e rendimento nei vari usi.
Distribuito in bombole, serbatoi e reti di distribuzione, essendo un prodotto a combustione completa occupa il primo posto tra i combustibili non inquinanti e si caratterizza inoltre per l'elevato potere calorifico e l'uniformità di combustione.

Il GPL quindi si caratterizza per la sua purezza, assenza di tossicità, bassissimi depositi ed impurità, basse emissioni in atmosfera.

 La minore incidenza delle spese di manutenzione degli impianti utilizzatori, l'elevato potere calorifico ed il costo della kilocaloria minore rispetto ad altre fonti energetiche, fanno del GPL un combustibile fortemente concorrenziale ed insostituibile in gran parte delle applicazioni tradizionali.

L'alto grado di purezza, l'elevata concentrazione di calore, l'uniformità e la precisione nella regolazione delle temperature rendono il GPL un combustibile universale utilizzato per:

  • Domestico
  • Condomini
  • Turismo
  • Ristorazione
  • Industria
  • Agricoltura
  • Allevamento zootecnico
  • Servizi
  • Artigianato

INFORMAZIONI TECNICHE SUL GPL

Composizione:
I GPL (gas di petrolio liquefatti) sono composti chimici costituiti da idrogeno (H) e carbonio (C) da cui la denominazione di idrocarburi. I GPL in uso sono miscele di idrocarburi formati essenzialmente da propano e butano.
Tensione di vapore:

La tensione di vapore dei G.P.L., che corrisponde alla pressione letta sul manometro applicato al serbatoio, aumenta con l'aumentare della temperatura e diminuisce con essa.

Indicativamente la pressione all'interno di un serbatoio alla temperatura ambiente di circa 15°C è di circa 7,5 bar.

Potere calorifico:

L'elevato potere calorifico del G.P.L. (11.000 Kcal/Kg - p.c.i.) unitamente ad un alto rendimento nella combustione, permette di riportare favorevoli paragoni nei confronti di altri combustibili. Bruciando 1 Kg. di G.P.L. si ottiene tanto calore quanto se ne otterrebbe consumando 13 KW d'energia elettrica o bruciando:
- 1,3 m di metano
- 1,14 Kg. di gasolio
- 2,0 Kg. di carbone (antracite) liquefazione ed evaporazione
- 6,0 Kg. di legna.

Liquefazione ed evaporazione:

I GPL, se sottoposti a pressione, anche non molto elevata a temperatura ambiente, si mantengono allo stato liquido. In un serbatoio pieno, l'80% del volume intero (parte inferiore), è occupato dal liquido e il 20% (parte superiore), dal G.P.L. gassoso. Aprendo il rubinetto, si ottiene un'erogazione di prodotto allo stato gassoso e conseguentemente uno stesso quantitativo di G.P.L. (pari a circa due litri di liquido) che evapori, si ottengono circa 500 litri di G.P.L. allo stato vapore (ossia, 1 litro di GPL liquido corrisponde a 250 litri circa di G.P.L. vapore). A tale proposito si può notare che una perdita di G.P.L. allo stato liquido è più pericolosa di una allo stato vapore, dato che a parità di sezione, la quantità di vapore che fuoriesce è notevolmente superiore.

Peso specifico:

I G.P.L. allo stato liquido sono più leggeri dell'acqua (peso specifico: 0,52 Kg/litro circa). Allo stato vapore invece, sono più pesanti dell'aria (peso specifico: 2Kg/m3 circa). Pertanto, in caso di perdita, tendono a depositarsi nella parte bassa dell'ambiente contrariamente a quanto avviene con il metano, che essendo più leggero dell'aria tende a salire verso l'alto. per tale ragione è vietata l'installazione di impianti alimentati a G.P.L. in locali con pavimento al di sotto del piano di campagna.

Infiammabilità:

I G.P.L. miscelati con l'aria in determinate proporzioni (dal 2% al 10% circa di gas in aria), formano una miscela infiammabile che si accende istantaneamente, se innescata, anche con una semplice scintilla ( quella ad esempio di un interruttore elettrico), o con una fiamma (quella di un fiammifero o di un fornello), oppure in presenza della resistenza accesa di una stufetta elettrica e della brace di una sigaretta.
Eventuali perdite di vapore si debbono individuare con l'impiego di soluzioni saponose, o altri appositi prodotti, e mai con l'uso di una fiamma.

Odore caratteristico:

I G.P.L. allo stato naturale non hanno odore, vengono pertanto "odorizzati" (legge 6.12.1971 n. 1083 - D.M. 7.6.1973 - Norma UNI - CIG 7133 edizione dicembre 1994) in modo che eventuali perdite siano prontamente avvertite.

Azione chimica:

I G.P.L. non sono corrosivi e di conseguenza non danneggiano i serbatoi, le tubazioni ed i dispositivi d'impianto. L'unica eccezione riguarda l'alterazione della gomma naturale, per cui è indispensabile utilizzare solamente guarnizioni e tubi flessibili di gomma sintetica o altro materiale idoneo come previsto dalle norme UNI CIG.


I VANTAGGI DELL'UTILIZZO DEL GPL

Il G.P.L. è l'energia di sempre maggior impiego nella Ns. Regione.

Accanto al riscaldamento degli ambienti, alla cottura dei cibi ed alla produzione dell'acqua sanitaria, comincia ora a diffondersi anche il nuovo utilizzo del gas per la climatizzazione.

Analogamente a quanto si verifica in altri paesi, l'impiego del G.P.L. per queste applicazioni è dovuto agli incontestabili vantaggi offerti rispetto ai sistemi tradizionali.

  • Economia:
    Per l'utente finale, dato il costo del gas naturale comparato ad altre fonti energetiche.
  • Riduzione drastica della potenza elettrica necessaria

Le apparecchiature a gas permettono di ridurre le punte di domanda elettrica necessaria per la produzione di acqua calda sanitaria o per la climatizzazione può essere destinata ad altri usi o semplicemente eliminata.

  • Sicurezza ed affidabilità:

Il gas è un prodotto sicuro ed affidabile e le relative apparecchiature di utilizzo sono ormai pienamente sperimentate e consolidate, non solo in altri paesi ma anche nel nostro.

  • Rendimento:
    Le apparecchiature a gas mantengono alti rendimenti, con il conseguente risparmio energetico.
  • Ecologia:
    Il G.P.L. è un'energia pulita, sicura e non inquinante, sia in fase di trasporto, sia in quella di utilizzazione.
    Per questo motivo è la fonte energetica ideale per tutti gli impieghi, nel rispetto dell'ambiente.
  • Risparmio di spazio:

Le apparecchiature a gas, se comparate con quelle tradizionali, richiedono spazi di installazione notevolmente più ridotti, poiché le medesime unità producono sia l'acqua calda per il riscaldamento che quella per uso sanitario, e per la climatizzazione sia l'aria calda che quella fredda.

  • Semplicità: I sistemi a gas sono facili da installare e richiedono una minima manutenzione.
 

Caratteristiche fisiche e termodinamiche del G.P.L.:

 

CARATTERISTICHE

PROPANO COMMERCIALE

Formula chimica
Stato fisico alle condizioni ambientali

(760 mm Hg. pressione atm., 15 °C, temperatura ambiente)

C3H8
Gassoso

Massa Volumica Media:
allo stato liquido a 15 °C
allo stato gassoso a 15 °C e 1013 mbar


0,51 Kg / dm 3
1,87 Kg / m 3

Densità in rapporto all'aria

1,54

Temperatura di Ebollizione a pressione atmosferica

-42,1 °C

Pressione Vapore Relativa:
a +5 °C
a +15 °C


0,52 MPa (5,2 bar)
0,75 MPa (7,5 bar)

Calore Latente di Vaporizzazione:
a +15 °C per Kg

356 KJ 0 98,8 Wh (85 Cal)

Potere Calorifico Superiore:
per Kg
per mc a +15 °C e 1013 mbar


13,8 kWh (11.987 K.cal.)
24,9 kWh (23.900 K.cal.)

Potere Calorifico Inferiore:
per Kg
per mc


12,78 kWh (11.000 K.cal.)
23,70 kWh (21.954 K.cal.)

Limite di Infiammabilità nell'aria:
Inferiore
Superiore


2,4%
9,3%

Temperatura di Autoaccensione nell'aria:
( Miscela corrispondente ad una combustione completa)

515 °C

Velocità di Propagazione della fiamma:
in cm/sec.

32

Temperatura Massima della fiamma nell'aria

1920 °C

Litri di Gas a pressione atmosferica di 15°C:
Da 1 lt di liquido si ottengono circa
Da 1 Kg di liquido si ottengono circa


270 lt
535 lt



Isola Gas S.r.l. - S.S. 293 Km 2.467 - 09030 Samassi (VS)

Tel. +39 070547053 - Fax +39 070-9389267 - P.IVA 03062630920